“Tamponi per operatori sanitari e pazienti, sanificazione dei locali” |

“Preoccupa il focolaio di casi all’interno dell’Umberto I di Siracusa. Un nuovo fronte si è aperto in queste ore nell’unità operativa complessa di Medicina Interna e Geriatria, con il riscontro di più casi di pazienti positivi e di pazienti in attesa di tampone ma con sintomatologia suggestiva per Covid-19. Questi nuovi casi si aggiungono ai focolai pregressi che hanno colpito “Cardiologia”, “Pronto Soccorso” e “Oncologia”. Ai contagiati accertati, si aggiungono i sospetti, con la necessità di tempi più rapidi nell’esecuzione e nella diagnosi dei tamponi”. Ad affermarlo è Michele Mangiafico, ex vice-presidente del Consiglio comunale di Siracusa.

“Ritengo doveroso e indifferibile – continua Mangiafico – procedere all’esecuzione dei tamponi per tutto il personale medico e infermieristico, per tutto il personale di ausilio, dai barellieri ai pulizieri, anche al fine di fornire serenità e certezze. Nel contempo, ritengo che vadano sanificati con urgenza tutti gli ambienti per mettere in sicurezza sia gli operatori sanitari, sia il personale ausiliario, sia gli stessi pazienti. Iniziando dai reparti oggetto di focolaio”.

“Si tratta di iniziative urgenti, per l’attuazione delle quali chiedo al primo cittadino un impegno in prima linea nei confronti dell’Asp, per chiederne l’attuazione e verificarne l’esecuzione. Va rappresentata, alla luce di quanto appreso dalla città nella trasmissione “Report” di ieri sera, la necessità – conclude Mangiafico – che a Siracusa arrivino tamponi e reagenti in quantità sufficiente ad analizzare e diagnosticare tutti gli operatori sanitari, tutti i familiari dei contagiati e i loro colleghi di lavoro, risalendo fino all’ultimo anello possibile della catena”.

“Tamponi per operatori sanitari e pazienti, sanificazione dei locali” |

About The Author
-