Nelle prime pagine dell’Insostenibile leggerezza dell’essere, Milan Kundera si domanda, traendo spunto dalla filosofia greca, dove andrebbero inserite le categorie della “leggerezza” e della “pesantezza” se dovessimo dividere ogni contrapposizione in due mettendo una categoria nella colonna dei “positivi” e il suo opposto nella colonna dei “negativi”. La storia descritta nel romanzo mira, poi, a […]

Read more