Successo delle giornate Fai di primavera a Pozzallo
Grande affluenza di visitatori alle giornate FAI di primavera che si sono svolte a Pozzallo. La
Piazza della Rimembranza coi suoi palazzi storici e gli interni di Palazzo Giunta sono state meta di
un flusso costante di pubblico nei tre giorni di apertura. Molti i Pozzallesi e assai numerosi i turisti
che hanno potuto visitare il sito, guidati dagli apprendisti ciceroni dell’I.C. “Rogasi” di Pozzallo,
che erano preparati a guidare i visitatori anche in lingua inglese e francese.
I giovani studenti hanno illustrato le facciate dei Palazzi Giunta-Musso, Pandolfi e Giunta, il
monumento ai caduti, nonché l’assetto attuale della piazza. E’ stato possibile anche accedere
all’androne di palazzo Pandolfi, dove sono state proiettate immagini relative all’evoluzione e al
cambiamento nel corso dei decenni della piazza e dei palazzi storici che vi si affacciano.
Particolare attrattiva ha destato la visita degli interni di palazzo Giunta, aperto al pubblico per
gentile concessione dei proprietari, di cui è stato possibile ammirare alcuni fra i più interessanti
ambienti: l’androne, lo splendido scalone a tre rampe in pietra pece con maioliche di Vietri e alcune
stanze di rappresentanza, come il salone delle feste, la sala della musica, lo studio, la stanza del
vescovo, tutte con soffitti decorati, pavimenti in maiolica, carte da parati e arredi originali, oltre al
terrazzo panoramico con vista sulla piazza.
Gli studenti dell’indirizzo musicale dell’I.C. Rogasi hanno curato la colonna sonora dell’evento,
con l’ensamble di fiati (clarinetti e trombe) a palazzo Pandolfi, di chitarre nella sala della musica e
di tastiere nell’androne di palazzo Giunta. Altra perla sonora è stata l’esibizione del coro “Note di
mare” diretto dalla prof.ssa Angela Profetto a palazzo Giunta nel pomeriggio conclusivo della
manifestazione.
Fra aneddoti e curiosità, ampi riferimenti artistici e cenni storici sulla città e sulle antiche famiglie
proprietarie dei palazzi visitati, i numerosi visitatori hanno potuto dare uno sguardo diverso alla
città marinara, tra storia e memoria appunto, avendo come guide dei giovani pozzallesi, i ragazzi
della scuola media, che anche quest’anno hanno contribuito fortemente a rinnovare il rilevante
successo dell’iniziativa che si ripete da ben quattro primavere ormai, oltre ovviamente al grande
impegno dei docenti e del personale scolastico.
Il pubblico dei visitatori, infatti, è rimasto piacevolmente colpito dalla bravura e dalla competenza
mostrata dai giovanissimi ciceroni, un esempio eccellente di accoglienza ed educazione per tutti,
secondo i più diffusi commenti e le testimonianze scritte sul libro delle firme.
Vincenzogiuseppe Perricone

Successo delle giornate Fai di primavera a Pozzallo

About The Author
-