Siracusa, Mangiafico: “Impedire assembramenti in città”

“In queste ore è in gioco la capacità di tenuta del sistema sanitario del nostro Paese. Siamo anche consapevoli che, in particolare, le strutture esistenti nel nostro territorio sono di gran lunga meno adeguate ad affrontare l’emergenza Coronavirus di quelle del nord, che pure sono arrivate al collasso. Per questa ragione vanno valutati a livello locale tutti i provvedimenti più coercitivi che è possibile adottare rispetto al decreto nazionale per impedire gli assembramenti. Ciò perché – nonostante la tanta buona volontà della maggior parte dei cittadini – ancora insistono nel territorio di Siracusa assembramenti su strada”. A scriverlo è Michele Mangiafico, ex vicepresidente del Consiglio comunale, che nei giorni scorsi aveva già indicato al Sindaco alcuni provvedimenti da adottare, mutuati dai comuni del nord Italia.

“Invito il nostro primo cittadino – continua Mangiafico – ad adottare provvedimenti analoghi a quelli emessi da quei primi cittadini del nord che hanno ulteriormente ristretto il rischio di contagio: a) vietare l’utilizzo di tutte le panchine cittadine; b) chiudere tutte le aree mercatali presenti in città; c) limitare le aree di sgambamento dei cani all’accesso uno per volta e per un breve lasso di tempo; d) limitare l’utilizzo della pista ciclabile alle sole biciclette; e) limitare lo stesso uso della bicicletta solo a ragioni di necessità previste dal decreto nazionale; f) infine, tutti gli esercizi in cui si svolgono attività miste (es. tabaccai) vanno autorizzati a svolgere esclusivamente le attività previste dal DPCM dell’11.03.2020, e abbiano l’obbligo della sospensione immediata di tutte le tipologie di gioco lecito che prevedono vincite in danaro”. “E’ evidente – aggiunge Mangiafico – che ci siano stati assembramenti al mercato del contadino, al Monumento ai Caduti e che molti casi ci vengano segnalati a Cassibile per la presenza dei braccianti che non rispettano il decreto”.

“Colgo l’occasione – conclude Mangiafico – per ringraziare il primo cittadino, Francesco Italia, per l’attività di comunicazione che sta svolgendo con i cittadini e mi auguro che grazie anche al suo impegno Siracusa uscirà presto dall’emergenza”.

Siracusa, Mangiafico: “Impedire assembramenti in città”

About The Author
-