Riparte il cammino dell’Antica Trasversale Sicula,
un viaggio nel tempo per scoprire la Sicilia di oggi
Tra la fine di aprile e i primi di maggio ripartirà il cammino dell’antica trasversale sicula
da Mozia a Kamarina. Lo hanno annunciato gli organizzatori sulla pagina facebook.
Oltre 12.000, tanti sono i followers su facebook della Trasversale Sicula. Ma erano in
tre, tre viandanti, Gaetano Melfi, Peppe De Caro e Claudio Lo Forte. Si sono
incamminati sul tracciato della Trasversale Sicula, che attraversa la Sicilia da oriente a
occidente.
Oltre 600 i chilometri su cui si snoda il tracciato. Dalla trasversale sicula sono transitati
sale, grano, olio, vino, miele e zolfo, bestiame, uomini, donne e idee, tante idee, tutte
quelle che ci portiamo dentro, generazione dopo generazione, in un frullato genetico e
culturale che rende unici i siciliani.
Oggi l’Antica Traversale congiunge 8 province, 55 comuni e comunità isolane, 6 parchi
archeologici, 47 siti di interesse storico-archeologico-monumentale, 1 Parco, 7 riserve
naturali, tantissimi musei, centri storici e insediamenti rurali tradizionali.
Il percorso è un insieme di antiche trazzere e di ex strade ferrate, studiato e ritracciato
dai camminatori e da un gruppo di archeologi, fra cui Giuseppe Labisi, che lo hanno
percorso e mappato.
Nell’ottobre 2018 c’è stata la prima edizione del Cammino Internazionale dell’Antica
Trasversale Sicula, a cui ha partecipato anche lo scrittore Martin Guevara Duarte, nipote
di Ernesto Che Guevara. Lungo il percorso, effettuato interamente a piedi, è stata
collocata un’apposita segnaletica e sono stati organizzati eventi informativi e socioculturali.
E’ un viaggio nella realtà di oggi e nel tempo. Un taglio trasversale nella storia di questa
terra, che ne mette a nudo le complessità paesaggistiche e naturalistiche, la varietà dei
dialetti, le tradizioni culturali, la diversità dei prodotti agricoli e della cucina locale.
Come un fiume in piena che si ingrossa, anche i camminatori della Trasversale Sicula
sono cresciuti. Grande l’accoglienza ad ogni tappa e i social hanno fatto la loro,
consentendo ai sempre più numerosi followers di seguire la spedizione attraverso
quotidiani reportage fotografici e narrativi.
Alla prossima avventura, dunque, all’emozione di ripercorrere quelle basole di pietra, in
alcuni punti ancora esistenti, che hanno fatto la storia e possono fare il futuro di
quest’isola.
Vincenzogiuseppe Perricone

Riparte il cammino dell’Antica Trasversale Sicula

About The Author
-