Visto il decreto straordinario emesso nella giornata di lunedi dal Ministero della Salute, si ritiene utile ed opportuno che tutti i cittadini modicani di ritorno da soggiorni in una delle regioni focolaio del virus Covid-19 contattino il proprio medico di famiglia per avere informazioni sui comportamenti da tenere prima del ritorno alla vita quotidiana. “E’ inutile intasare il Pronto Soccorso o l’Ospedale – commenta il Sindaco Ignazio Abbate – perché questo comportamento allarmistico genera solo confusione e può produrre disservizi nella gestione delle reali emergenze. L’unica cosa da fare, mi rivolgo a tutti i concittadini che sono tornati o stanno tornando da una delle regioni del Nord Italia teatro di contagio, è quella di telefonare al proprio medico di famiglia, esporre la propria situazione ed attenersi scrupolosamente ai dettami del medico. Tale comportamento è affidato alla coscienza civica di ognuno di noi ed è propedeutico al ritorno alla vita di tutti i giorni nella propria comunità. Penso, in particolare, a coloro che, di ritorno da Piemonte, Lombarda, Veneto o Emilia Romagna, devono tornare a lavoro o a scuola, a contatto con la gente”. Mercoledi pomeriggio alle 16 è convocata una riunione straordinaria del Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica presso la Prefettura.

Modicani di ritorno dalle zone infette: contattare il medico di famiglia

About The Author
-