“Con grande rammarico siamo stati costretti a ritirare l’ordinanza di chiusura relativa alle domeniche 15 e 22 marzo per le attività commerciali di beni alimentari (supermercati, ipermercati, grande distribuzione) su invito del Prefetto di Ragusa a seguito di nota ufficiale ”. Commenta così il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate: “Speriamo che la logica del profitto che guida alcuni ambienti economici che esercitano in Città non prevarichi sul diritto alla salute di tanti cittadini. L’ordinanza di chiusura era stata pensata ed emanata proprio per dare un ristoro ai dipendenti che lavorano senza sosta da settimane. Essa era stata accolta con grande soddisfazione non solo dagli stessi lavoratori ma anche da tutti i cittadini e, cosa ancora più significativa, dai titolari di quei supermercati che rappresentano marchi storici nel nostro territorio e che quindi vivono la quotidianità dei modicani comprendendone gli umori e i bisogni. In ogni caso, invito i titolari dei punti vendita che avevano espresso parere favorevole alla chiusura a mantenere la decisione e tenere chiuse le porte dei supermercati. Ai miei concittadini chiedo di continuare a rispettare la decisione presa anche se non più in presenza di una ordinanza, in questo modo saranno loro stessi a “regalare” una giornata più tranquilla a tutti i lavoratori. Questo non è il momento di dividerci ma di unirci contro il nemico comune, ognuno di noi può e deve fare la sua parte anche con un piccolo gesto”.

Modica la Prefettura chiede la revoca dell’ordinanza, supermercati aperti anche la domenica

| News |
About The Author
-