Mangiafico: “Servono le tute per gli operatori sanitari” |

“Il percorso di uscita dalle difficoltà determinate dall’epidemia da Sars-Cov-2 è ancora lungo. Non abbassiamo la guardia su molti nervi scoperti che abbiamo evidenziato durante queste settimane. Mi riferisco, in particolare, al tema dei dispositivi di protezione individuale. Ho ricevuto numerose segnalazioni da parte dell’ordine professionale degli infermieri della nostra provincia sul fatto che mancano, soprattutto, le tute. E’ paradossale venire a sapere che il 19 aprile, quaranta giorni dopo l’inizio della quarantena per l’intero Paese, la Sicilia non abbia ancora attrezzato a sufficienza gli ospedale di d.p.i.”. Ad intervenire questa mattina, rilanciando la problematica dei dispositivi di protezione individuale, è Michele Mangiafico, ex vice-presidente del Consiglio comunale di Siracusa, impegnato sul fronte dell’emergenza Covid.

“In molti abbiamo attivato delle raccolte di fondi – continua Michele Mangiafico – con cui sono stati acquistati dispositivi di protezione individuale per gli operatori sanitari. Ci aspettavamo che dopo la data del 5 aprile, quando sia il Governatore Regionale che il primo cittadino di Siracusa avevano annunciato un carico di speranza al porto di Palermo fatto di dispositivi di protezione individuale, il tempo dell’emergenza fosse finito per dare spazio alla programmazione e all’assistenza di coloro che tutti i giorni combattono sul fronte della cura degli ammalati. Non è stato così. Non sappiamo con esattezza cosa sia arrivato e come sia stato distribuito, ma adesso servono le tute”.

“Le tue sono un dispositivo indispensabile per assistere sia i pazienti ammalati di Covid-19 sia i sospetti, cosiddetti grigi, in attesa di responso attraverso la diagnosi molecolare. Rivolgo – conclude Michele Mangiafico – un nuovo e accorato appello al Sindaco di Siracusa e al Presidente della Regione per tutelare gli operatori sanitari e fornire loro l’assistenza di cui hanno bisogno”.    

Mangiafico: “Servono le tute per gli operatori sanitari” |

About The Author
-