La Sicilia nel cuore, intervista esclusiva alla nostra direttrice Eleonora Sacco

Chi scrive storie, racconta fatti e condivide esperienze sui mezzi di comunicazione è sempre una persona, con le proprie forze e le proprie debolezze. Chi fa giornalismo, spesso sente addosso l’opinione di chi li crede a volte come dei robot, freddi e automatici, incapaci di empatia, e altre volte come star, gente che merita il rispetto e gode di una certa notorietà.
In realtà, chi fa questo lavoro, lo fa per lavoro appunto, oltre che per passione, ma rimane una persona comune, un cittadino comune, un lettore ed un telespettatore comune, perché, come tutti gli altri, non ha la verità dentro un pugno, non conosce i fatti prima di tutti, ma ne va alla ricerca e cerca di raccontarli con senso critico e nel modo più imparziale possibile.
Sulla nostra testata, scriviamo sempre di storie e persone meravigliose, oggi vogliamo dedicare uno spazio alla nostra Eleonora Sacco, editore e direttore di Siciliamagazine. Giornalista freelance, ha iniziato questo percorso entrando a lavorare nella redazione di una nota emittente televisiva locale. “Da allora ho deciso che poteva essere il lavoro della mia vita e così è stato”, ci racconta Eleonora. “Ho collaborato con testate giornalistiche quali ‘La Spia’ di Paolo Borrometi, oggi sotto scorta perché ha avuto il coraggio di denunciare episodi di mafia, e ‘Radio RTM’, la voce della provincia di Ragusa. Oggi sono editore e direttore di questa fantastica testata giornalistica”. E sul nostro lavoro, bello e dannato allo stesso tempo, ci dà ragione: “Comunicare e trasmettere notizie con passione è quello che ho sempre desiderato, e lo faccio con dedizione, forse a volte con incoscienza, nella tutela dei miei interessi personali, sia chiaro, non dei lettori”. Un servizio, al quale bisogna dedicare anima e corpo, ma proprio perché anche noi siamo umani, non sempre è facile perché, dopotutto, abbiamo una vita oltre la tastiera e facendo questo mestiere, senza orari e giorni di festa e di ferie imposti, è arduo: “Vero, ma il mio lavoro in un certo senso mi ha irrobustita e alle mie due splendide figlie cerco di trasmettere la forza di combattere per i propri ideali e il coraggio per non mollare mai, fino alla fine, per raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Sicilia Magazine è una creatura che hai voluto fortemente. Più volte in passato né abbiamo parlato. È il frutto di tanta esperienza maturata e di un ascolto attento nel territorio. Cos’è stato per te Sicilia Magazine e cosa sarà nel prossimo futuro? Puoi anticiparci qualcosa?

“È il frutto di tanti sacrifici, nata per valorizzare la nostra terra, la Sicilia. Il mio obiettivo è che diventi una testata nazionale, dove la chiave di volta è proprio la mia Sicilia, terra di amore e odio, bellezza e tristezza, gioia e malinconia, ma una terra forte conosciuta in tutto il mondo per la sua straordinaria bellezza e il suo straordinario coraggio di mettersi in gioco e di affermarsi sempre di più nella società”.

Stai vivendo nell’ultimo periodo, professionalmente parlando, un’avventura fuori dalla tua terra. Un bagaglio che vuoi portare di nuovo nella tua Sicilia? Cosa ci racconti di questa esperienza?

“Ho deciso di vivere nella capitale perché centro di aggregazione mondiale, politica e culturale da cui gestisco le pubbliche relazioni e progetti per il nostro territorio e non solo”.

L’online è lo spazio e il tempo in cui hai deciso di fare giornalismo. Pensi sia il futuro? Non c’è spazio per il cartaceo?

“L’online è il futuro della comunicazione, la nostra vita è sempre più digitalizzata, certo, non bisogna dimenticare il contatto umano e le tradizioni. Non credo mancherà mai, comunque, lo spazio per il cartaceo, leggere una rivista stampata e sentire il profumo della carta è sempre un’emozione impossibile da abbandonare”.

La Sicilia nel cuore, intervista esclusiva alla nostra direttrice Eleonora Sacco

| News |
About The Author
-