Il servizio Asacom sarà ripristinato |

“Il virus Sars-Cov-2 ha ridisegnato per un lungo periodo di tempo la stragrande maggioranza delle modalità di vita della nostra società. Ha colpito anche l’istruzione scolastica, costringendo famiglie e bambini ad adattarsi rapidamente ad un nuovo modello di insegnamento e di apprendimento a distanza. Da questo punto di vista, per i bimbi diversamente abili, il nuovo Coronavirus è stato un doppio nemico perché ha aggiunto nuovi ostacoli da superare rispetto a quelli già esistenti. Con l’aggravante, spesso, della mancanza di dotazioni tecnologiche dedicate ai disabili. Il Miur, con la nota 388 del 17 marzo 2020, ha fornito le indicazioni operative per la didattica a distanza, dedicando un apposito paragrafo agli alunni disabili”. Esordisce così Michele Mangiafico, ex vice-presidente del Consiglio comunale di Siracusa, intervenendo sul servizio Asacom.

“Le difficoltà non hanno frenato l’entusiasmo con cui gli assistenti all’autonomia e alla comunicazione, anello fondamentale per accorciare le distanze tra i bimbi diversamente abili e i loro compagni di classe, si sono impegnati anche nella nuova condizione.  Nelle scorse ore – afferma Michele Mangiafico – a seguito della richiesta avanzata dalle famiglie dei bimbi delle scuole di competenza comunale, ho sollecitato l’Amministrazione comunale affinché intervenisse sui dirigenti scolastici per inserire l’operatore Asacom nelle proprie piattaforme per la formazione a distanza”.

“Assessore alle politiche scolastiche e dirigente comunale al ramo, nel pomeriggio di oggi, in video-call, hanno comunicato alle associazioni e alle cooperative che espletano questa attività la volontà di trasmettere alle scuole un invito per la riattivazione del servizio. Lo ritengo – conclude Mangiafico – un segnale atteso che testimonia la volontà di tutelare le esigenze dei bimbi diversamente abili, soprattutto in questo momento di particolare difficoltà”.  

Il servizio Asacom sarà ripristinato |

About The Author
-