“Estendere i 500 euro della 18app a tablet e pc” |

“Una potenza di fuoco. Così il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha definito l’intervento economico a salvaguardia del Paese. Eppure, nonostante le tante decisioni volte a “curare” l’Italia, c’è una mancanza che stride con le attuali esigenze degli studenti. Mi riferisco alle segnalazioni ricevute dalle mamme dei ragazzi nati nel 2001, per i quali dal 5 marzo 2020 è attivo il “Bonus Cultura 18App”, da spendere in libri, musei, concerti e dischi, ma non in “dispositivi elettronici”. Si tratta di una carenza non di poco conto, se si considera che la maggior parte delle spese per cui arriva il bonus non possono essere effettuate, stante il lockdown del Paese, mentre ci sono spese che in questo momento sono necessarie per famiglie e studenti e non sono previste. Parlo, naturalmente, di tablet e personal computer, strumenti di ausilio fondamentali per la didattica a distanza”. Ad intervenire è Michele Mangiafico, ex vice-presidente del Consiglio comunale di Siracusa, compulsato dalle famiglie dei diciottenni, rimaste “basite” di fronte all’arrivo del bonus di quest’anno.

“Non è possibile, da un punto di razionale – spiega Michele Mangiafico – pensare che a settembre tutto tornerà come prima perché dovremo ancora a lungo “convivere” con il virus Sars-Cov2, fino all’arrivo di vaccino e farmaco specifico e finché non farà corso l’immunizzazione. La scuola andrà in parte ripensata e la didattica a distanza resterà un ausilio se non, in parte, una necessità. Una buona programmazione dovrebbe prevedere già da adesso investimenti seri nel mondo della scuola, partendo dal “buongiorno”, com’è il caso del “Bonus Cultura 18App”.

“Dalle cose piccole si vedono le grandi cose. Se il Governo si è impegnato così tanto in provvedimenti omnibus dimenticandosi di rivedere il bonus dei diciottenni per migliorare le loro condizioni di studio – conclude Mangiafico – c’è da preoccuparsi. Ma anche da rilanciare, con maggior forza, la richiesta di una modifica urgente”.

“Estendere i 500 euro della 18app a tablet e pc” |

About The Author
-