Il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, per venire incontro ai cittadini e alle attività commerciali in questo gravissimo periodo di emergenza, ha predisposto una serie di iniziative fiscali volte ad alleviare il carico sulle famiglie in attesa di un ritorno alla vita di tutti i giorni. Innanzitutto sono sospesi fino a data da destinarsi gli invii delle bollette relative al saldo acqua 2019 e l’acconto del 2020. La TOSAP (occupazione del suolo pubblico) permetterà a ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie un risparmio del 50% sulle tariffe 2020. Per tutte quelle attività che hanno presentato la richiesta di occupazione temporanea del suolo pubblico ed hanno già pagato, vedranno “congelato” il proprio pagamento che scatterà nel momento in cui riapriranno le porte. Le scadenze delle rateizzazioni e dei piani di rientro a seguito di accertamenti verranno posticipate di 90 giorni. L’unico tributo comunale che non subirà variazioni è la TARI. Il perché lo spiega direttamente il Primo Cittadino: “In questo momento non ci possiamo permettere di sospendere i pagamenti della tassa sui rifiuti. In mancanza di questa, infatti, non potremmo onorare i pagamenti alle discariche e alla Ditta paralizzando di fatto il servizio e sommergendo di rifiuti la Città. Per tale ragione chiedo ai cittadini di onorare questa scadenza perché necessaria per la sopravvivenza stessa del decoro e dell’igiene in tutta Modica. Per il resto abbiamo cercato di alleviare il più possibile il peso tributario sui modicani e sulle attività commerciali in attesa che passi questo momento”.

Emergenza Coronavirus e tributi: gli sgravi del Comune di Modica

| Attualità, News |
About The Author
-