Anca Lab, con l’arrivo del caldo più controlli per gli animali d’affezione

Nei prossimi giorni, le temperature, scese con l’inizio di marzo, torneranno a risalire, aprendo la strada alla primavera, in anticipo anche quest’anno, per la gioia di chi ama questa stagione, ma anche per la cura di chi è consapevole dei rischi che porta con sé, anche per gli animali da compagnia che condividono con noi vita e abitudini. E’ noto, infatti, che il clima tipico del meridione, con le sue caratteristiche di elevato calore associato all’umidità, porta con sé possibilità di sofferenza simili a quelle della specie umana, nonché il pericolo legato alle malattie infettive.

Per quanto riguarda il caldo, va detto, anzitutto, che a correre i rischi maggiori saranno i nostri amici a quattro zampe tosati e quelli col mantello scuro, che attira di più il sole, per cui sarà cura di chi li ama lasciar loro sempre acqua a disposizione ed evitare lunghe esposizioni al sole. Un buon suggerimento è anche quello di evitare passeggiate durante le ore più calde della giornata. Ma la preoccupazione maggiore arriva dal rischio che nel mantello possano annidarsi pulci e zecche, per cui sarà una buona abitudine quella di ispezioni periodiche e di utilizzare adeguati antiparassitari. Anca Lab, centro di riferimento in Sicilia per le analisi veterinarie, suggerisce anche controlli di routine per gli amici a quattro zampe: l’equipe del laboratorio di Siracusa (nel riquadro della foto) ha reso noto di essersi adeguatamente attrezzata in vista della nuova stagione, per aumentare l’azione di monitoraggio a beneficio, in particolar modo, di cani e gatti.

Anca Lab, con l’arrivo del caldo più controlli per gli animali d’affezione

About The Author
-